Crea nuovo account
il punto di riferimento per le armi ad aria compressa dal gennaio 2004
PORTALE AC.ORG
· Home
· Premessa fondamentale
· Regolamento
· Netiquette
 
ARCHIVI DINAMICI
· Archivio argomenti
· Archivio articoli
 
DOCUMENTI
· Contenuti aggiuntivi
· Sondaggi
 
UTILITÀ
· Downloads
· Web Links
 
MENÙ PERSONALE
· Home
· Account personale
· Gruppi di discussione
· Messaggi privati
 
SONDAGGIO
Di solito dove conservi le tue armi?

In apposito locale blindato e chiuso
In apposito armadio blindato e chiuso
In armadio generico o ripostiglio chiuso
In armadio generico o ripostiglio aperto
Sopra un armadio
Sotto il letto
In posto nascosto al partner e/o ai figli
In vista nella mia abitazione
In vista nella mia abitazione, ma disattivate
Nella mia abitazione, dove capita o dove ho spazio
In luogo diverso dalla mia abitazione
Altro (specificare con un commento)



Risultati
Sondaggi

Voti: 2641
Commenti: 0
 
USER INFO
Benvenuto, Anonymous
Iscrizioni:
Ultime: Jackflash476
Oggi: 1
Ieri: 0
Complessive: 20048

Utenti Online:
Visitatori: 189
Iscritti: 0
Totale: 189
 
UMAREX WALTHER PPK/S
Armi a CO2

RECENSIONE DELLA PISTOLA CO2 WALTHER PPK/S

Scheda Tecnica
Walther PPK/S
Calibro 4,5 mm, .177bb (solo pallini sferici)
Funzionamento Blow-Back (semiautomatico tramite bomboletta di CO2 posta nel calcio)
Alimentazione a caricatore da 15 colpi
Scatto a singola azione
Sicura a leva sul lato destro del fusto
Lunghezza canna: 86,5 mm
Lunghezza totale: 155 mm
Peso: 560 grammi
Velocità iniziale del proiettile: 90 m/s
Materiali: fusto e carrello in zama, canna in acciaio, guancette in plastica.

Premessa
Fedele riproduzione dell’arma resa famosa da Sean Connery nei panni del famoso agente segreto, è una delle poche pistole “al selz” con funzionamento blow back, ha canna liscia, funziona esclusivamente con pallini sferici ed è uno spasso! La pistola è presentata in una modesta scatola di cartone e con un solo caricatore, considerando che repliche soft air di più basso lignaggio sono consegnate con la loro brava custodia in plastica, un piccolo sforzo da parte di Umarex per valorizzare al meglio il prodotto non guasterebbe.
Una volta impugnata l’arma, si dimenticano queste manchevolezze formali e si apprezza appieno la qualità del lavoro svolto dei tecnici tedeschi.
Ci troviamo di fronte ad una splendida riproduzione, curata nei minimi dettagli, pregevole la zigrinatura antiriflesso a onde della bindella che congiunge gli organi di mira.
Peso e dimensioni sono identici all’originale con la sola esclusione del calcio necessariamente più lungo per ospitare la bomboletta di propellente. Questa eccessiva lunghezza, insieme al dispositivo di blocco sottostante, costituiscono gli unici inestetismi di una riproduzione altrimenti perfetta.
La presa è eccellente per tiratori con mani di dimensioni piccole e medie che trovano una distanza dal grilletto ottimale. Il piacevole contatto con il metallo levigato dà proprio l’impressione di impugnare un’arma vera. Lo scatto in singola azione fluido e leggero non presenta le filature tipiche di molte repliche a CO2, è uno dei migliori provati.

Come funziona
Il funzionamento dell’arma, comune nelle repliche soft air, è quasi unico nel panorama di quelle propulse con bomboletta da selz, sfrutta il sistema Blow-Back dove una parte del gas serve a riarmare il ciclo di sparo, proprio come avviene nelle armi vere. Degno di nota lo smontaggio dell’arma che risulta essere identico all’originale: ruotando verso il basso il ponticello si può sfilare carrello e molla. La sicura è posta sulla destra, gli organi di mira, neri e di piccole dimensioni come nella vera, sono di difficile acquisizione e su bersagli scuri non aiutano certo il tiratore.
Per preparare l’arma si toglie la guancetta sinistra del calcio, si posiziona la bomboletta, quindi si ruota la farfalla posta inferiormente fintanto che la parte superiore della bomboletta non viene perforata e bloccata nella sua sede, indi si rimette la guancetta che viene mantenuta salda da 2 mollette a incastro.
I 15 colpi nel caricatore si mettono uno ad uno attraverso un piccolo foro dopo aver abbassato la molla con l’ausilio di un pulsantino. Una volta inserito il caricatore si arretra il carrello portando il colpo in canna, al momento dello sparo una parte del gas viene utilizzato per far arretrare il carrello, armare il cane e portare il nuovo proiettile in canna.
Esauriti i colpi il carrello rimane in apertura. Per togliere il caricatore vuoto occorre spingere il pulsante posto vicino al grilletto sulla sinistra dell’arma. Il funzionamento avviene esclusivamente con pallini sferici. L’aspetto del caricatore è un po’ esile e non sembra avere una robustezza a prova di bomba. Per tale motivo non sarebbe stata una cattiva idea se l’azienda ne avesse previsto uno di scorta nella confezione.

Così al fuoco
All’inizio della prova è sorto un problema, i pallini sferici Haendler e Natermann che mi erano stati dati insieme all’arma entravano a fatica nel caricatore, senza scorrere al suo interno. Sembravano più grossi del necessario, per metterne 15 mi sono dovuto armare di pazienza certosina spingendoli uno ad uno con un fil di ferro sottile.
Posto un bersaglio per pistola ac alla distanza di 8m ho potuto finalmente iniziare la sessione di prove per testare la validità dell’arma.
Malgrado correggessi il tiro dopo ogni colpo, non c’era proprio verso di colpire il bersaglio che dopo tutti i quindici colpi risultava intonso. Mi guardai intorno come per assicurarmi che nessuno avesse potuto assistere a quella pessima performance.
Preso dallo sconforto prendo una replica soft air della Glock 26, che nella sua categoria è fra le più precise, ed ottengo alla stessa distanza una rosata di cinque cm.
Mi assale un dubbio: e se fossero i pallini maggiorati che forzando in canna provocano rosate così improbabili? A quel punto ricordo di possedere una scatolina di pallini sferici RWS che sonnecchiano in giro per casa da oltre vent’anni. Dopo un’affannosa ricerca finalmente li trovo.
Mentre li inserisco nel caricatore osservo che questi vi scorrono perfettamente, arretro il carrello e comincio a sparare. Primo colpo dritto ma basso, alzo gradualmente il tiro ed avviene la metamorfosi: l’arma inizia a sparare correttamente. Finalmente rilassato comincio ad apprezzarne le caratteristiche: l’eccellente ergonomia, le ottime qualità dello scatto, il ciclo di riarmo che avviene con notevole realismo e con una sensazione di rinculo allo sparo simile a quello procurato da un 22 Lr. E’ proprio divertente.
Comincio così a realizzare rosate decorose e ad abbattere numerose lattine. Stupisce l’autonomia superiore ai 50 colpi nonostante buona parte del propellente sia consumato per il riarmo. La prova si conclude con un giudizio estremamente positivo, l’ unico neo è costituito dagli organi di mira che essendo fissi costringono il tiratore a correzioni approssimative in quanto l’arma spara in basso rispetto al punto mirato.

Conclusioni
Trovato il pallino giusto la Walther si è dimostrata estremamente divertente e più adatta a chi come me preferisce il plinking al tiro di precisione, del resto con una canna così corta e per giunto liscia non ci si può aspettare miracoli.
Questa replica non può mancare nella bacheca del collezionista per diversi buoni motivi: l’ottima qualità della realizzazione, l’estrema fedeltà della riproduzione e l’esclusivo sistema blow back che da solo ne giustifica l’acquisto. A causa dell’energia dissipata nel ciclo di riarmo la velocità iniziale di 90m/sec risulta penalizzata rispetto alle concorrenti la cui media oscilla sui 110-120m/sec, quindi non è adatta a chi ricerca potenza.

Immagini

       

 

Vera
Un plauso ai tecnici tedeschi, la somiglianza con l’originale (una PPK degli anni ’70 in cal 7,65 Browning) è impressionante. Solo il calcio è stato necessariamente allungato per alloggiare la bomboletta.
Smontaggio
Anche la procedura di smontaggio è assolutamente identica a quella dell’arma vera.
Pallini
Arma con il carrello in apertura. Il sistema  Blow Back, comune nel settore Soft Air, rappresenta una vera rarità fra le armi a CO2 .  Il fortunoso ritrovamento dei pallini  RWS ha permesso la realizzazione di una prova altrimenti impossibile.
Mire
Le mire basse e sfuggenti denunciano la chiara vocazione dell’arma vera: la difesa a distanza ravvicinata, in tali situazioni non si ha il tempo per mirare. Pregevole la finitura anti riflesso a onde  della bindella.
Alloggio bombola
come sempre avviene in armi di questo tipo, occorre rimuovere la guancetta  per inserire il propellente. La vite di serraggio costituisce l’unico inestetismo in una riproduzione altrimenti perfetta.
Scatola
L’arma viene consegnata in una semplice scatola di cartone. Un prodotto riprodotto così bene meriterebbe di meglio.
Rosata
Rosata a 8 m. Con i pallini giusti si possono ottenere risultati dignitosi, tenendo sempre bene a mente che questa è un’arma da “rapid fire” e non certo da tiro accademico. I fori dei pallini sono stati fustellati per renderli meglio visibili.

Link correlati
Produttore: Umarex (Germania)
Importatore: Bignami

© Giancarlo Poltronieri, Armi Magazine - 2003

Postato il Monday, 01 March @ 10:59:05 CET di gianpo
 
Login
Nickname

Password

Non hai ancora un tuo account? Crealo Qui!
 
Links Correlati
· Inoltre Armi a CO2
· News by cmladm


Articolo più letto relativo a Armi a CO2:
WALTHER CP99

 
Article Rating
Average Score: 4.21
Voti: 28


Please take a second and vote for this article:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad

 
Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 

Re: UMAREX WALTHER PPK/S (Voto: 1)
di mistral il Wednesday, 24 March @ 06:46:18 CET
(Info Utente | Invia un Messaggio)
I 90 m/s, poco meno di 2.2 J, ne fanno quasi l'anello di conguinzione tra l'AC ed il Soft Air.
Queste ultime, non sono certo da meno per quanto riguarda la fedeltà nei particolari ed il realismo nell'uso, con il vantaggio, innegabile, di essere veramente libere.
mistral


:: Tema adattato e rivisto da Francesco Corucci :: Ottimizzato per aria.compressa.org da NovArs - Milano - Italia ::

Per iscriversi al Portale, cioè al Sito e al Forum oppure a una sua qualsiasi sezione, è necessario accettarne incondizionatamente il Regolamento.
La registrazione al Portale o a una sua qualsiasi sezione da parte del richiedente Utente dimostra la sua piena e incondizionata accettazione del Regolamento di cui trattasi e di tutte le norme in esso contenute.
Progettazione e amministrazione del sito a cura di C. M. Leoni. Tutti i marchi e i loghi raffigurati sono di proprietà dei rispettivi Enti o Case. Tutto il resto © 2004-2005-2006-2007-2008-2009-2010-2011-2012-2013 aria.compressa.org. Tutti i commenti e gli interventi sono responsabilità di chi li effettua.
All logos and trademarks in this site are property of their respective owners. All the rest © 2004-2005-2006-2007-2008-2009-2010-2011-2012-2013 aria.compressa.org. The comments are responsibility of their respective posters.
È tassativamente vietato prelevare contenuti da qualsiasi sezione del Portale e pubblicarli in altri spazi web o diffonderli pubblicamente in forma elettronica o cartacea senza il consenso scritto del Webmaster e senza citarne espressamente la fonte.
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.18 Secondi