Crea nuovo account
il punto di riferimento per le armi ad aria compressa dal gennaio 2004
PORTALE AC.ORG
· Home
· Premessa fondamentale
· Regolamento
· Netiquette
 
ARCHIVI DINAMICI
· Archivio argomenti
· Archivio articoli
 
DOCUMENTI
· Contenuti aggiuntivi
· Sondaggi
 
UTILITÀ
· Downloads
· Web Links
 
MENÙ PERSONALE
· Home
· Account personale
· Gruppi di discussione
· Messaggi privati
 
SONDAGGIO
Di solito dove conservi le tue armi?

In apposito locale blindato e chiuso
In apposito armadio blindato e chiuso
In armadio generico o ripostiglio chiuso
In armadio generico o ripostiglio aperto
Sopra un armadio
Sotto il letto
In posto nascosto al partner e/o ai figli
In vista nella mia abitazione
In vista nella mia abitazione, ma disattivate
Nella mia abitazione, dove capita o dove ho spazio
In luogo diverso dalla mia abitazione
Altro (specificare con un commento)



Risultati
Sondaggi

Voti: 2660
Commenti: 0
 
USER INFO
Benvenuto, Anonymous
Iscrizioni:
Ultime: ZaraColosi
Oggi: 0
Ieri: 1
Complessive: 20100

Utenti Online:
Visitatori: 190
Iscritti: 0
Totale: 190
 
OTTICHE: CLICK, MOA, ETC.
Sistemi di mira

In questo breve articolo vengono richiamati i semplici concetti che ci servono per avere la consapevolezza di ciò che facciamo quando agiamo sulle torrette della nostra ottica. Viene inoltre descritto il file Excel “Click Ottica.xls”, utile per calcolare di quanti click correggere la taratura delle torrette per ottenere lo spostamento voluto del punto di impatto alle diverse distanze.



PREMESSA
Utilizzando una ottica, come tutti sappiamo, per far coincidere il punto mirato con il punto colpito è necessario "tarare" l'ottica, in modo che il punto d'impatto (P.O.I., Point Of Impact, per dirla con gli anglosassoni) coincida con il centro del reticolo.
Per ottenere la massima precisione questa operazione va ripetuta quando cambia la distanza del bersaglio, ma anche quando si cambia il tipo di pallino. La taratura consiste nell' agire sulle manopole presenti sulle due torrette dell'ottica, che consentono una regolazione micrometrica della posizione del reticolo in altezza (in verticale, "elevation") e in derivazione (in orizzontale, "windage").
Scopo di questo breve articolo è richiamare i semplici concetti che ci servono per avere la consapevolezza di ciò che facciamo quando agiamo sulle torrette della nostra ottica.
Viene inoltre descritto il file Excel “Click Ottica.xls” che è possibile scaricare A QUESTO LINK:
Il file è nato per trovare in maniera rapida di quanti click correggere la taratura delle torrette per ottenere lo spostamento voluto del punto di impatto alle diverse distanze.

IL “CLICK”
Per effettuare la taratura, operazione ampiamente descritta in molti articoli e topic interessanti, è necessario sapere a quanto ammonta la correzione per ogni scatto ("click") delle torrette, cioè di quanto si sposta il punto d'impatto per ogni click.
Questo è un dato caratteristico di ogni ottica, quasi sempre riportato sulle torrette.
NB: nelle ottiche a ingrandimento variabile lo spostamento non varia al variare dell'ingrandimento impostato.
Il valore più tipico è 1 click = 1/4 M.O.A.; si trovano però abbastanza comunemente anche ottiche con click da 1/8 M.O.A., 1/2 M.O.A., 1/4 pollice a 100 yarde, 1/8 pollice a 100 yarde. Di solito la correzione ha la stessa ampiezza per le due torrette, ma esistono anche ottiche in cui la torretta di elevazione consente una regolazione più ampia (e quindi meno fine) di quella di derivazione (per es.: 1/2 M.O.A. in elevazione, 1/4 M.O.A. in derivazione).

COSA SIGNIFICA M.O.A.?
M.O.A. sta per Minute Of Angle, minuto d'angolo. Per capire cosa significhi dobbiamo far ricorso a qualche semplice reminiscenza scolastica di geometria:
  • (1) L’angolo giro (cioè l'intera circonferenza) è pari a 360°
  • (2) La lunghezza della circonferenza è data da 2 x pigreco x Raggio

Il M.O.A., minuto d'angolo, indica la sessantesima parte (cioè il "minuto") di un grado; cioè, ricordando (1), la sessantesima parte della trecentosessantesima parte dell’angolo giro. Pertanto 1 M.O.A. è l'angolo che si ottiene dividendo l'angolo giro per (360 x 60), cioè per 21600.
A noi interessa quanto vale un M.O.A. ad una determinata distanza; per calcolarlo, siccome di solito parliamo di angoli molto piccoli, si calcola la circonferenza con (2), poi la si divide per 21600, approssimando il piccolo arco di circonferenza con la corda, cioè con il segmento teso fra i due estremi del piccolo arco.

ALCUNI ESEMPI
Calcoliamo quanto vale 1 M.O.A. ad una distanza di 100m
Considerando un raggio di 100m, in base a (2) la circonferenza vale:
2 x pigreco x 100 m = 628,319 m
Pertanto ad una distanza di 100m abbiamo:
1 M.O.A. = 628,319 m / 21600 = 0,0291 m = 29,1 mm
Per calcolare quanto vale un MOA a distanze diverse, basta rifare il calcolo partendo con una distanza diversa, ma siccome tutti i termini sono costanti tranne la distanza dal bersaglio (il raggio della circonferenza), basta fare una semplice proporzione:

  • ad una distanza di 10 m, 1 M.O.A. vale 2,91 mm
  • ad una distanza di 20 m, 1 M.O.A. vale 5,82 mm
  • ad una distanza di 30 m, 1 M.O.A. vale 8,73 mm

Utilizzando invece il sistema imperiale (anglosassone) i valori cambiano come segue:
calcoliamo quanto vale 1 M.O.A. ad una distanza di 100 yds (yarde)
1 MOA = 628,319 yds / 21600 = 0,0291 yds
ed essendo 1 yd = 36 inches (36 pollici):
1 MOA = 0,0291 x 36 = 1,047 inches
Siccome 1,047 è molto prossimo ad 1 (errore del 4,7% ...) spesso si sente dire che 1 M.O.A. ad una distanza di 100 yds (91,44 m) equivale ad 1 pollice (= 25,4 mm), ma come abbiamo appena visto cio’ non è del tutto esatto, anche se tale approssimazione in molti casi pratici è ampiamente accettabile.

IL FILE “CLICK OTTICA.XLS”
Come abbiamo visto il tutto è concettualmente molto semplice, alla fine basta fare una proporzione.
Durante le sessioni di tiro però non sempre si ha la voglia di fare calcoli a mente (che dovrebbero per forza di cose essere abbastanza approssimati), o si ha la calcolatrice a portata di mano; pertanto durante le mie prime prove ho pensato di costruire una tabella (in Excel) che dia il risultato in maniera semplice e immediata.
Ho stampato la tabella, e la tengo infilata nella custodia della carabina, in modo di averla sempre a portata di mano. La utilizzo quando tiro a distanze diverse dalle solite a cui ho già fatto l’occhio, o quando cambio pallini e il punto di impatto si sposta.

DESCRIZIONE ED UTILIZZO DEL FILE
In definitiva il file (vedere le istruzioni per scaricarlo all’inizio dell’articolo) è nato per trovare in maniera rapida di quanti click correggere la taratura delle torrette per ottenere lo spostamento voluto del punto di impatto alle diverse distanze. Lasciando agli anglosassoni pollici, piedi e yarde, nelle celle della tabella è riportata la correzione (in millimetri) in funzione della distanza (in metri) e del numero di click.
Per usare il file è necessario che sul PC sia installato il programma Microsoft Excel.
Una volta aperto il file, notiamo che è composto da 6 fogli (le linguette in basso a sinistra):

  • uno per ottiche con 1 click = 1/2 M.O.A
  • uno per ottiche con 1 click = 1/4 M.O.A
  • uno per ottiche con 1 click = 1/8 M.O.A
  • uno per ottiche con 1 click = 1/4 pollice a 100 yds
  • uno per ottiche con 1 click = 1/8 pollice a 100 yds
  • uno con i fattori di conversione e le formule per qualche calcolo di cui ogni tanto si ha bisogno (Energia etc.); e qualche altra indicazione

Bisogna ovviamente cominciare scegliendo il foglio corrispondente alla propria ottica: si clicca sulla linguetta corrispondente.
Fatto questo guardiamo ai bordi della tabella:

  • nella riga in alto (su fondo giallo) troviamo le diverse distanze di tiro (in metri); se quelle (o quella) che ci interessa non sono riportate, possiamo semplicemente modificarle introducendo i valori voluti (e le colonne si ricalcolano per le nuove distanze)
  • nella colonna di sinistra, in grassetto, troviamo il numero di click

In corrispondenza dell’incrocio tra la colonna che riporta la distanza di tiro voluta e la riga con il numero di click troviamo (in millimetri) la correzione del punto di impatto risultante.
Verificato che il foglio contenga i dati giusti per l’ottica e per le distanze di tiro abituali, controllare che abbia l’aspetto voluto (File -> Anteprima di Stampa) e stamparlo; poi tenerlo a portata di mano quando si tira. Come già detto sopra io l'ho messo in una busta trasparente all'interno del fodero della carabina, così è sempre pronto quando mi serve.
Un ultimo esempio chiarirà meglio l’utilizzo:

sto tirando a 25 m e devo correggere il punto di impatto di 21 mm; di quanti click devo spostare il reticolo dell'ottica ?

  • o vado per tentativi
  • o mi metto lì per lì a fare complesse proporzioni a mente
  • o guardo la tabella


Come fare ?

  • identifico la colonna (verticale) corrispondente alla distanza cui sto tirando, scegliendo tra i numeri su fondo giallo in cima (25m in questo esempio)
  • cerco lungo la colonna la correzione più vicina a quella che mi interessa (21 mm nel nostro esempio); all'inizio o alla fine della riga trovo il numero di click corrispondente (nel nostro esempio con ottica da 1/4 M.O.A. trovo 12 click per 21,8 mm; con ottica da 1/8 M.O.A. trovo 23 click per 20,9 mm)
  • agisco sulle torrette dell'ottica per apportare la correzione così trovata A
  • tiro, eseguo una nuova rosata e valuto il nuovo risultato!

Buon divertimento a tutti.

©Testo a cura di glfaa – aria.compressa.org



Nota:

Come ho scritto nel file ho “protetto” le celle perché per errore non vengano cancellate le formule, ma ho lasciato modificabili quelle su fondo colorato in modo che sia possibile cambiare la distanza nel caso quella che interessa non sia già presente.

Postato il Wednesday, 15 February @ 00:00:00 CET di gestor56
 
Login
Nickname

Password

Non hai ancora un tuo account? Crealo Qui!
 
Links Correlati
· Inoltre Sistemi di mira
· News by gestor56


Articolo più letto relativo a Sistemi di mira:
MONTAGGIO E TARATURA DELL'OTTICA

 
Article Rating
Average Score: 4.68
Voti: 41


Please take a second and vote for this article:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad

 
Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 
Associated Topics

Sistemi di mira

:: Tema adattato e rivisto da Francesco Corucci :: Ottimizzato per aria.compressa.org da NovArs - Milano - Italia ::

Per iscriversi al Portale, cioè al Sito e al Forum oppure a una sua qualsiasi sezione, è necessario accettarne incondizionatamente il Regolamento.
La registrazione al Portale o a una sua qualsiasi sezione da parte del richiedente Utente dimostra la sua piena e incondizionata accettazione del Regolamento di cui trattasi e di tutte le norme in esso contenute.
Progettazione e amministrazione del sito a cura di C. M. Leoni. Tutti i marchi e i loghi raffigurati sono di proprietà dei rispettivi Enti o Case. Tutto il resto © 2004-2005-2006-2007-2008-2009-2010-2011-2012-2013 aria.compressa.org. Tutti i commenti e gli interventi sono responsabilità di chi li effettua.
All logos and trademarks in this site are property of their respective owners. All the rest © 2004-2005-2006-2007-2008-2009-2010-2011-2012-2013 aria.compressa.org. The comments are responsibility of their respective posters.
È tassativamente vietato prelevare contenuti da qualsiasi sezione del Portale e pubblicarli in altri spazi web o diffonderli pubblicamente in forma elettronica o cartacea senza il consenso scritto del Webmaster e senza citarne espressamente la fonte.
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.17 Secondi