Crea nuovo account
il punto di riferimento per le armi ad aria compressa dal gennaio 2004
PORTALE AC.ORG
· Home
· Premessa fondamentale
· Regolamento
· Netiquette
 
ARCHIVI DINAMICI
· Archivio argomenti
· Archivio articoli
 
DOCUMENTI
· Contenuti aggiuntivi
· Sondaggi
 
UTILITÀ
· Downloads
· Web Links
 
MENÙ PERSONALE
· Home
· Account personale
· Gruppi di discussione
· Messaggi privati
 
SONDAGGIO
Di solito dove conservi le tue armi?

In apposito locale blindato e chiuso
In apposito armadio blindato e chiuso
In armadio generico o ripostiglio chiuso
In armadio generico o ripostiglio aperto
Sopra un armadio
Sotto il letto
In posto nascosto al partner e/o ai figli
In vista nella mia abitazione
In vista nella mia abitazione, ma disattivate
Nella mia abitazione, dove capita o dove ho spazio
In luogo diverso dalla mia abitazione
Altro (specificare con un commento)



Risultati
Sondaggi

Voti: 2799
Commenti: 0
 
USER INFO
Benvenuto, Anonymous
Iscrizioni:
Ultime: JYAKristen
Oggi: 3
Ieri: 3
Complessive: 20448

Utenti Online:
Visitatori: 210
Iscritti: 0
Totale: 210
 
OPERAZIONI DI MANUTENZIONE PARTICOLARE
Manutenzione

LAVAGGIO E RILUBRIFICAZIONE DEI PALLINI - PULIZIA DELLA CANNA

Considerazioni
Estremamente importanti, per alcuni tipi di armi ad aria compressa, sono le pratiche di manutenzione riguardanti il lavaggio e la rilubrificazione dei pallini.
Il lavaggio serve a “purificare” i pallini dai residui di piombo, che si possono essere formati durante il processo di lavorazione industriale e che possono andare a influire negativamente sulle prestazioni balistiche dell’arma, nonché ad accentuare il fenomeno dannoso dell’impiombatura della canna.
I pallini, così come vengono venduti, sono già lubrificati (anche se spesse volte in modo non appropriato), tuttavia con la precedente operazione di lavaggio il velo di olio viene asportato. La rilubrificazione, praticata con prodotti specifici e più adatti al caso, serve a garantire migliori prestazioni, in fatto di precisione e costanza della velocità di tiro dell’arma, e a ridurre al minimo il suddetto fenomeno dell’impiombatura della canna.
L’impiombatura ha luogo in modo particolare in quelle armi ad aria compressa basate sul meccanismo della molla o del pistone, e che siano di potenza piuttosto elevata (dai 20 Joule in su, soprattutto con pallini di basso peso che raggiungono perciò velocità superiori ai 270 m/s). In queste AC il pallino subisce una brusca accelerazione, dovuta a un elevatissimo picco di pressione che si viene a creare in modo repentino specie nei primi centimetri di canna. In seguito a questa accelerazione, la “testa” del pallino tende a dilatarsi e ad aderire alla parte interna della canna; l’attrito che si viene a formare tra canna e pallino, soprattutto se quest’ultimo è scarsamente o male lubrificato, determina una peggiore resa balistica dell’arma e una maggiore impiombatura della canna.
Nelle springers molto potenti il fenomeno dell’impiombatura diventa molto rilevante e molto penalizzante; esso risulta tanto più evidente nei primi 5-6 centimetri di canna, tratto in cui - manifestandosi il picco massimo di pressione - tale fenomeno si evidenzia in modo estremamente marcato. Tra le springers più potenti catalogate in Italia e quindi più soggette a impiombatura abbiamo le Diana 52 e Weihrauch Hw 900 in calibro 4.5, e le Theoben Eliminator in calibro 5.5. In quest'ultimo modello, in particolare, che può erogare un'energia superiore ai 38 Joule, il fenomeno dell’impiombatura (senza un corretto lavaggio e rilubrificazione dei pallini) si manifesta già dopo pochi colpi sparati.
Prima di passare però ad illustrare le operazioni di manutenzione sopra accennate, è importantissimo precisare alcune cose.
Le conseguenze derivanti da una pulizia della canna troppo frequente e condotta con metodi sbagliati posso essere anche molto gravi. Inoltre, una leggerissima e uniforme impiombatura può portare, in alcuni casi, addirittura a un miglioramento dell’arma in termini di precisione (anche se ciò non è una regola generale). È buona norma perciò pulire la canna solo quando strettamente necessario, ovvero quando si registra una netto decadimento della precisione, non attribuibile al tiratore. La pulizia interna della canna di una ac di libera vendita (quindi depotenziata) non dovrebbe essere quasi mai necessaria, a meno che non si voglia riporre l’arma e non utilizzarla per un periodo di tempo alquanto lungo.

Operazioni pratiche
Allo scopo di limitare il più possibile il fenomeno dell’impiombatura non uniforme della canna, mantenendo inalterata la precisione dell’arma, si può operare come segue:
1) Lavaggio dei pallini
Lavare accuratamente i pallini per eliminare gli eventuali residui di piombo e il lubrificante utilizzato dalla casa produttrice. Si può utilizzare, a tale scopo, un semplice detersivo per lavastoviglie oppure, se necessario, un diluente alla nitro tipo acetone. Sciacquare quindi i pallini con abbondante acqua calda e porli ad asciugare su un panno pulito. Per accelerare l’operazione si può far uso di un asciugacapelli.
2) Rilubrificazione
Spruzzare sui pallini, completamente asciutti, un leggero film di speciale lubrificante. I migliori, per questo tipo di utilizzo, sono:
- Finish Line
molto utilizzato per lubrificare le catene delle biciclette. Il prodotto è simile a un lubrificante al teflon (ma di miglior qualità), disperso in una soluzione di paraffina (componenti inerti). Questo è il prodotto maggiormente utilizzato nelle gare di Field Target.
- Lubro-Teknik LT1
a base di teflon, è distribuito dalla Theoben.
3) Pulizia della canna
Pulire attentamente la canna finché tutte le tracce di piombo non sono venute via; all’occorrenza si può fare uso del prodotto JB Bore Cleaner.
Nelle canna fissa si usa un filo di ferro con una la pezzuola fissata all'estremità, oppure il brush di plastica o bronzo, infilandolo sempre dalla culatta e non dalla volata. Se ciò risultasse molto difficoltoso, si potrebbe introdurre il filo di ferro dalla volata, fino a farlo uscire dalla culatta; quindi si fisserebbe la pezzuola o il brush e si tirerebbe indietro il tutto. In questo modo la pulizia verrebbe comunque eseguita dalla culatta verso la volata, esattamente seguendo lo stesso percorso del pallino. Per la canna basculante, invece, la pulizia, condotta sempre dalla culatta verso la volata, risulta nettamente più agevole, per cui è possibile utilizzare anche astine di buona qualità, certamente più sicure dei fili di ferro, ma purtroppo non sempre utilizzabili, come appunto nel caso delle canne fisse.

© pipperio - aria.compressa.org - 2004

Postato il Wednesday, 21 January @ 14:21:17 CET di PIPPERIO
 
Login
Nickname

Password

Non hai ancora un tuo account? Crealo Qui!
 
Links Correlati
· Inoltre Manutenzione
· News by cmladm


Articolo più letto relativo a Manutenzione:
SMONTAGGIO HW977 DEPOTENZIATA

 
Article Rating
Average Score: 4.1
Voti: 50


Please take a second and vote for this article:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad

 
Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 

Re: OPERAZIONI DI MANUTENZIONE PARTICOLARE (Voto: 1)
di tave il Thursday, 13 October @ 15:32:39 CEST
(Info Utente | Invia un Messaggio)
grazie dell'articolo: ho imparato un'altra cosa utile.
Volevo sapere una cosa riguardo alla frase:

"La pulizia interna della canna di una ac di libera vendita (quindi depotenziata) non dovrebbe essere quasi mai necessaria, a meno che non si voglia riporre l’arma e non utilizzarla per un periodo di tempo alquanto lungo."

che cosa intendi per periodo lungo?
nell'ordine del mese, sei sei mesi, dell'anno?

ti ringrazio
tave


:: Tema adattato e rivisto da Francesco Corucci :: Ottimizzato per aria.compressa.org da NovArs - Milano - Italia ::

Per iscriversi al Portale, cioè al Sito e al Forum oppure a una sua qualsiasi sezione, è necessario accettarne incondizionatamente il Regolamento.
La registrazione al Portale o a una sua qualsiasi sezione da parte del richiedente Utente dimostra la sua piena e incondizionata accettazione del Regolamento di cui trattasi e di tutte le norme in esso contenute.
Progettazione e amministrazione del sito a cura di C. M. Leoni. Tutti i marchi e i loghi raffigurati sono di proprietà dei rispettivi Enti o Case. Tutto il resto © 2004-2005-2006-2007-2008-2009-2010-2011-2012-2013 aria.compressa.org. Tutti i commenti e gli interventi sono responsabilità di chi li effettua.
All logos and trademarks in this site are property of their respective owners. All the rest © 2004-2005-2006-2007-2008-2009-2010-2011-2012-2013 aria.compressa.org. The comments are responsibility of their respective posters.
È tassativamente vietato prelevare contenuti da qualsiasi sezione del Portale e pubblicarli in altri spazi web o diffonderli pubblicamente in forma elettronica o cartacea senza il consenso scritto del Webmaster e senza citarne espressamente la fonte.
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.12 Secondi