Crea nuovo account
il punto di riferimento per le armi ad aria compressa dal gennaio 2004
PORTALE AC.ORG
· Home
· Premessa fondamentale
· Regolamento
· Netiquette
 
ARCHIVI DINAMICI
· Archivio argomenti
· Archivio articoli
 
DOCUMENTI
· Contenuti aggiuntivi
· Sondaggi
 
UTILITÀ
· Downloads
· Web Links
 
MENÙ PERSONALE
· Home
· Account personale
· Gruppi di discussione
· Messaggi privati
 
SONDAGGIO
Di solito dove conservi le tue armi?

In apposito locale blindato e chiuso
In apposito armadio blindato e chiuso
In armadio generico o ripostiglio chiuso
In armadio generico o ripostiglio aperto
Sopra un armadio
Sotto il letto
In posto nascosto al partner e/o ai figli
In vista nella mia abitazione
In vista nella mia abitazione, ma disattivate
Nella mia abitazione, dove capita o dove ho spazio
In luogo diverso dalla mia abitazione
Altro (specificare con un commento)



Risultati
Sondaggi

Voti: 2596
Commenti: 0
 
USER INFO
Benvenuto, Anonymous
Iscrizioni:
Ultime: SamuelCh
Oggi: 0
Ieri: 3
Complessive: 19997

Utenti Online:
Visitatori: 207
Iscritti: 2
Totale: 209

Online ora:
01 : Eallorayes
02 : bob61
 
COSTRUZIONE DI UN TAVOLO DA TIRO PIEGHEVOLE CON SGABELLO
Accessori

QUESTO ARTICOLO DESCRIVE LA COSTRUZIONE DI UN COMODO E STABILE TAVOLO DA TIRO, UTILIZZABILE SIA DA DESTRIMANI CHE DA MANCINI.

In questo articolo descrivo la costruzione di un comodo e stabile tavolo da tiro, utilizzabile sia da destrimani che da mancini; il tavolo è pieghevole per poter essere riposto facilmente, ha due ruote per semplificarne gli spostamenti, ed è completato da un apposito sgabello.
Vedremo passo passo la sequenza delle operazioni necessarie.

Tavolo - Fase n° 1
Partendo da tubolare in ferro di sezione 30 x 30 mm ho tagliato i vari pezzi di necessari per la realizzazione del telaio seguendo il disegno; l'inclinazione degli angoli deve essere di circa 20°:


Ho poi saldato tra loro i vari pezzi:





Tavolo - Fase n° 2
Mi sono procurato tre cerniere per le gambe, del tipo "a libro" da 100 x 60 mm (chiuse) con perno da 8 mm. Con un piatto di ferro di 50 x 6 mm ho realizzato tre staffe lunghe 105 mm; ne ho saldata una su ciascuna cerniera, come in figura:


poi le ho saldate al telaio, con il perno verso l'interno.

Tavolo - Fase n° 3
Con punta da 6,5 mm ho forato in corrispondenza dei due buchi più esterni di ciascuna cerniera; ho forato cerniera e staffa penetrando nel tubolare. Gli stessi fori li ho filettati con maschio M8.


Quindi ho chiuso le cerniere e le ho bloccate in chiusura con bulloni M8:



Tavolo - Fase n° 4
Ho quindi ricavato le tre gambe, tagliando tre spezzoni lunghi 82 cm di tubolare 60 x 40 mm; ho poi saldato ciascuna gamba sopra la rispettiva cerniera:







Tavolo - Fase n° 5
Ho preso le misure per il traverso tra le due gambe anteriori, che ho tagliato e saldato in opera:





Tavolo - Fase n° 6
Nella foto sopra vediamo la struttura costituita dal supporto per il piano e dalle gambe incernierate; ora aggiungeremo una barra centrale per vincolare tra loro le gambe quando sono aperte.
La barra centrale avrà due staffe (diverse tra loro: una anteriore ed una posteriore) alle estremità; sulle gambe del tavolo saranno montate altre due staffe per accogliere quelle della barra.

Il materiale necessario per la barra centrale è il seguente:
* barra centrale: da ricavare da tubolare 20 x 40 mm
* staffe: ferro piatto largo 40 mm spessore 6 mm; la lunghezza è:
- 7,5 cm per le due staffe anteriori (che vanno, in orizzontale, dalla parte larga del tavolo, dove ci sono due gambe)
- 9 cm per le due staffe posteriori (che vanno, in verticale, dalla parte stretta del tavolo, dove c'è la gamba singola)
* 4 bulloni M8.

Per prima cosa ho preso le misure e segnato la posizione in cui saldare le staffe sulla struttura:
- una staffa anteriore al centro della traversa delle gambe anteriori
- una staffa posteriore a 27,3 cm dal piede della gamba posteriore (questa misura l'ho presa in base all'altezza della traversa tra le gambe anteriori).
Quindi ho smontato le gambe dal telaio (svitandone le viti e sfilando i perni dalle cerniere) e vi ho saldato le due staffe nelle posizioni indicate.




Poi ho messo sopra ciascuna staffa (appena saldata alla struttura) l'altra staffa corrispondente, bloccandola al centro con una pinza a scatto.
Per ciascuna staffa ho segnato dove fare i due fori di fissaggio, che ho eseguito prima con punta da 5 mm, allargando poi con punta da 6,5 mm e infine filettando con maschio M8.
Ho tolto le pinze a scatto ed ho fissato le due staffe alla struttura con quattro bulloni M8.
Ho quindi rimontato e fissato le gambe, rimesso in piedi il tavolo posizionando attentamente le gambe, ed ho preso le misure della barra centrale (dalla staffa anteriore a quella posteriore); ho tagliato la barra alla giusta misura e l'ho saldata in opera con due tre punti di saldatura (facendo attenzione di saldare al centro della staffa). Ho svitato i bulloni e l'ho tolta per saldarla con cura, per poi rimontarla dopo aver completato la saldatura.





Tavolo - Fase n° 7
Per il piano del tavolo inizialmente ho usato del truciolare, che come vedremo più avanti ho poi sostituito con del multistrato. Ho appoggiato il pannello (114 x 80 cm, spessore 2 cm) sopra il telaio; dopo averlo centrato perfettamente ne ho tracciato il contorno stando un po' abbondante; ecco le misure:


Dopo aver tagliato il piano, l'ho fissato provvisoriamente alla struttura con due morsetti, quindi ho eseguito i fori con punta da 3,5 mm forando piano e tubolare (importante: forare solo la cartella superiore del tubolare). Ho tolto il pannello e allargato i fori con punta da 4,5 mm; ho svasato i fori e rimontato il piano fissandolo con viti autofilettanti da 4 mm lunghe 30 mm:






Ecco qui le due parti unite:





Tavolo - Fase n° 8
Per verniciare la struttura ho smontato il pannello, ho capovolto il telaio ed applicato l'antiruggine nella parte inferiore; ho aspettato che asciugasse e poi l'ho rimesso in piedi per completare la parte superiore. Stessa procedura per la successiva verniciatura con colore ferro antico. Ho utilizzato colore e antiruggine spray (due bombolette di antiruggine e due di colore).







Tavolo - Fase n° 9
Ho chiuso i fori del tubolare del telaio con 4 tappi in plastica 30 x 30 mm. Per i 3 piedi delle gambe ho fatto lo stesso utilizzando tappi 60 x 60 mm, cui ho tagliato due delle "ali" come in fotografia.






Infine ho rimontato il pannello:


Il tavolo e' praticamente finito, anche se il piano in truciolato come ho detto non mi piace; lo cambio con uno in multistrato.


Per la foto sopra ho appoggiato sul tavolo questa meraviglia, opera del grande maestro Ginb; il "rest" che vedete non lo uso per sparare (con una springer sarebbe controproducente); lo utilizzo per appoggiare la carabina nelle pause di tiro e per pulirla.


Ed ecco il tavolo con il nuovo piano in multistrato che ha sostituito il pannello di truciolare; l'ho finito con una mano di impregnante tinta rovere:





Tavolo - Fase n° 10
Come già si vede nella foto sopra, siccome l'insieme è abbastanza pesante e spostarlo non sarebbe facile, ho aggiunto sulle gambe anteriori due ruote smontabili per muoverlo più facilmente; quando si spara ovviamente le ruote vanno tolte, ma è un attimo...


Per applicare le ruote ho fatto due fori da 10 mm nelle gambe, a 2 cm dalla base.
Mi sono procurato due viti a perno di diametro 12 mm lunghe 12 cm, che ho modificato con il tornio: ho ridotto a 10 mm gli ultimi 7,5 cm e filettato M10 l'estremità (per 2 cm); i 4,5 cm da 12 mm rimasti vicino alla testa servono da perno per la ruota e da base per evitare che si blocchi quando la si fissa. Completano il kit due pomelli con inserto M10.






COSTRUZIONE DELLO SGABELLO SMONTABILE

Per completare il tutto ho pensato di dotare il tavolo da tiro di uno sgabello regolabile in altezza, anch'esso facilmente smontabile.
Vediamone le fasi realizzative.

Sgabello - Fase n° 1
Per realizzare la base con i piedini ho utilizzato tubolare 50 x 20 mm, spessore 3,30 mm. Ho ricavato due pezzi da 20 cm ed uno da 24 cm e questo ultimo l'ho tagliato a punta (con angolazione 60°, per avere i 3 raggi a 120°). Quindi ho unito i tre pezzi saldandoli.





Sgabello - Fase n° 2
Come stelo per il supporto del sedile regolabile ho messo un tubo di diametro esterno di 48,6 mm, interno 42 mm, spessore 3,30 mm. Ho scelto questa misura perchè come vedremo all'interno dello stelo dovrò collocare dei dadi da 24...
Per fissare lo stelo e poterlo smontare ho saldato alla base un tubo lungo 7 cm di diametro esterno inferiore a quello interno dello stelo; prima l'ho tornito un po' perchè non entrava.




Per permettere la regolazione in altezza del sedile ho usato una barra filettata da 24 mm e due dadi.
Per montarli all'interno dello stelo: ho prima avvitato i dadi alla barra ad una distanza di 10 cm uno dall'altro, ho appoggiato la barra di fianco allo stelo (dal lato superiore) e ho segnato sullo stelo la posizione in corrispondenza del centro dei dadi. Qui ho praticato sei fori con punta da 9 mm: tre per ciascun dado a circa 120°; attenzione che il dado superiore deve risultare a filo del bordo dello stelo, come nella foto qui sotto:




Infine ho avvitato la barra filettata all'interno dello stelo tenendola giusta in centro, ed ho saldato i dadi allo stelo attraverso i fori; per questa operazione ho utilizzato una saldatrice a filo. Ecco il risultato (dopo aver sfilato la barra filettata):





Sgabello - Fase n° 3
Per poterlo bloccare alla base ho fatto sullo stelo un foro da 6,5 mm a 4 cm dal fondo, ed ho filettato il foro con maschio M8. Ho avvitato un bullone su un dado da 8, quindi ho avvitato lo stesso bullone nel foro filettato appoggiando il dado alla base dello stelo, ed ho saldato dado e stelo. Infine ho tolto il bullone e l'ho sostituito con uno con il pomello.
A causa della saldatura il dado potrebbe risultare un po' duro; in questo caso si passa nel foro il maschio M8.





Sgabello - Fase n° 4
Ho tagliato la barra filettata ad una lunghezza di 37 cm. Come sistema di bloccaggio ho usato un terzo dado M24 da utilizzare come controdado; per poterlo azionare facilmente vi ho applicato un tondino in acciaio inox di 8 mm di diametro e lungo 10 cm.
Per fissare il tondino al dado: ho fatto un foro cieco su un lato del dado (prima con punta da 4,5 mm, poi con 6,5 mm) e l'ho filettato con maschio M8, poi ho filettato per circa 6 mm una estremità del tondino, e l'ho avvitato al foro nel dado bloccandolo con frena-filetti




quindi ho avvitato la barra filettata a questo dado, ed ho applicato il tutto allo stelo:





Sgabello - Fase n° 5
per i piedi ho usato tre di questi nella foto, con attacco maschio M10; ho fatto un foro su ciascuna estremità della base a 1,5 cm dal bordo esterno, che ho filettato con maschio M10



Sgabello - Fase n° 6
per fermare il sedile all'asta ho usato una soluzione analoga a quella della base. Sono partito da piatto di ferro largo 5 cm con 5 mm di spessore; ne ho tagliato due pezzi lunghi 9 cm ed uno 13,5 cm. Quest'ultimo l'ho tagliato a punta con angolazione 60°.




Ho unito e saldato i tre pezzi al centro, poi ho praticato i fori per fissarvi il sedile: due fori da 5 mm su ogni staffa. Infine al centro ho saldato di testa l'asta filettata badando che risultasse perpendicolare.




Ed ecco le parti metalliche dello sgabello prima della verniciatura:



Sgabello - Fase n° 7
Come sedile ho utilizzato un disco di 28 cm di diametro ricavato da una tavola in lamellare di rovere, da fissare con 6 viti ai fori del supporto.






Qui la verniciatura del sedile, con due mani di impregnante colorato rovere:


E qui l'opera ultimata, dopo aver verniciato lo sgabello:










Spero di essere stato di stimolo a chi volesse mettersi alla prova con un lavoro simile.

Articolo di Ivano Trentin (a cura di glfaa)

Postato il Friday, 11 September @ 22:24:58 UTC di Ivano Trentin
 
Login
Nickname

Password

Non hai ancora un tuo account? Crealo Qui!
 
Links Correlati
· Inoltre Accessori
· News by glfaa1


Articolo più letto relativo a Accessori:
COSTRUZIONE DI UN BERSAGLIO ABBATTIBILE PER ARMI AD ARIA COMPRESSA

 
Article Rating
Average Score: 4.93
Voti: 15


Please take a second and vote for this article:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad

 
Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 
:: Tema adattato e rivisto da Francesco Corucci :: Ottimizzato per aria.compressa.org da NovArs - Milano - Italia ::

Per iscriversi al Portale, cioè al Sito e al Forum oppure a una sua qualsiasi sezione, è necessario accettarne incondizionatamente il Regolamento.
La registrazione al Portale o a una sua qualsiasi sezione da parte del richiedente Utente dimostra la sua piena e incondizionata accettazione del Regolamento di cui trattasi e di tutte le norme in esso contenute.
Progettazione e amministrazione del sito a cura di C. M. Leoni. Tutti i marchi e i loghi raffigurati sono di proprietà dei rispettivi Enti o Case. Tutto il resto © 2004-2005-2006-2007-2008-2009-2010-2011-2012-2013 aria.compressa.org. Tutti i commenti e gli interventi sono responsabilità di chi li effettua.
All logos and trademarks in this site are property of their respective owners. All the rest © 2004-2005-2006-2007-2008-2009-2010-2011-2012-2013 aria.compressa.org. The comments are responsibility of their respective posters.
È tassativamente vietato prelevare contenuti da qualsiasi sezione del Portale e pubblicarli in altri spazi web o diffonderli pubblicamente in forma elettronica o cartacea senza il consenso scritto del Webmaster e senza citarne espressamente la fonte.
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.14 Secondi